Gelato al cocco senza glutine e senza latticini

gelato al cocco senza panna e senza lattosioLe bambine sono in ferie con la nonna ed io posso dedicarmi di più a cucinare e a leggere.

E’ una strana sensazione avere così tanto tempo per me, la casa rimane pulita molto (molto molto) più a lungo e devo ammettere che mi manca averle sempre intorno.

Ad agosto ci rifaremo del tempo perso facendo gite e bagni nel nostro bellissimo lago.

Oltretutto in questi giorni fa caldissimo quindi non esco nemmeno a camminare la sera e allora faccio gelati!

In estate cosa c’è di meglio del gelato? Fresco, nutriente e ottimo sostituto di un pasto.

E se fatto in casa ancora meglio!

Quindi oggi vi propongo il gelato al cocco variegato alle amarene candite.

Anche senza gelatiera è facilissimo da realizzare anche se ovviamente con la gelatiera farete prima.

La versione che vi propongo del gelato al cocco è senza glutine e senza latticini, quindi senza lattosio e oltretutto senza soia e senza uova!

Gelato al cocco senza lattosio e senza glutine

INGREDIENTI

300 grammi di crema di cocco (la parte grassa che rimane in alto nelle lattine di latte di cocco rimaste in frigorifero tutta notte. Prelevate solo la parte solida)

200 grammi di latte di cocco della lattina, la parte acquosa e trasparente.

30 grammi di cocco rapè *

50 grammi di sciroppo di glucosio *

3 grammi di farina di SEMI di carrube *

1 pizzico di sale

¼ bacca di vaniglia e i semi

3 cucchiai colmi di miele di acacia

*a rischio contaminazione per celiaci

gelato al cocco senza lattosio

Mettete tutti gli ingredienti sul fuoco e fate raggiungere la temperatura di 75/80 gradi quindi spegnete e togliete la bacca di vaniglia e frullate tutto con un frullatore ad immersione per qualche minuto.

Lasciate raffreddare e riponete in frigorifero tutta notte.

Se avete la gelatiera il giorno dopo avviatela e versate il composto ben freddo.

Se non avete la gelatiera versate il composto in un tritatutto capiente e riponete in freezer.

Lasciate passare un ora e azionate il tritatutto in modo da rompere i cristalli di ghiaccio.

Ripetete l’operazione più volte fino a quando non sarà quasi solido.

Aiutatevi con una spatola rimuovendo bene dai bordi la parte che si ghiaccia prima.

Ovviamente mano a mano che si ghiaccia i tempi d’attesa diminuiranno da un ora a 20 minuti.

Quando è della giusta consistenza ponete un contenitore nel freezer per farlo raffreddare e poi versate il gelato all’interno.

Se volete consumarlo potete farlo dopo un altra mezz’ora di freezer, altrimenti lasciatelo lì fino a quando non ne avrete la necessità.

Ovviamente se resta tuta notte in freezer diventerà molto duro ma basta aspettare 15 minuti circa per gustarlo, freddo e buonissimo.

Io come vedete l’ho variegato con le amarene sciroppate (ma solo nella coppetta) e devo dire che l’abbinamento è davvero molto riuscito.

gelato al cocco senza lattosio e senza soia

Fammi sapere che sei passato a trovarmi...lascia un commento e dì la tua!!!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: