Mousse al limone senza panna, senza uova e senza lattosio.

mousse al limone senza panna

Se ti interessa ti racconto come è nata questa ricetta parlandoti della mia prima corsa dopo la quarantena. Se invece vuoi solo la ricetta clicca qui.

Sessantanove giorni senza correre ma questa sera tutto è pronto. Come una bambina che deve andare al suo primo giorno di scuola preparo i vestiti sulla seggiola, tiro fuori le scarpe. 

Sul tavolo c’è un fazzoletto, la bomboletta dell’asma e questa volta anche la mascherina, ma va bene così.

La sveglia è per le sei del mattino.

Sono agitata, nervosa e felicissima.

So che dopo tanto tempo non potrò correre molto e a dire il vero non so nemmeno se riuscirò a correre o se dovrò camminare.

I dubbi sono tanti ma accetto quel che viene, domani è un nuovo giorno, domani rinasco runner. Proprio per questo ho già preparato la playlist e l’ho chiamata RINASCITA.

E ORA A DORMIRE!

Apro gli occhi all’improvviso, qualche raggio di luce filtra dalle tapparelle abbassate, sento il canto dei merli.

Sono le 5.30, il mio corpo, la mia testa e il mio cuore non sopportano più l’attesa quindi mi alzo, bevo il mio caffè nero e mi vesto.

Il sole non è ancora sorto ma io già sono sul sentiero.

L’aria è frizzante, la maglietta a mezze maniche forse è troppo poco se cammino e quindi via, un piede dietro l’altro e si corre! Per ora niente musica, voglio godermi il suono della natura.

Arrivo all’imbocco della ciclabile, dove un ponticello di legno immette nel tratto sterrato.

Un tappeto bianco mi accoglie come se aspettasse solo me.

La lanugine dei pioppi ha ricoperto il sentiero, è come nevicato ed il suono dei miei passi è attutito e quindi gli aironi non mi sentono arrivare e si alzano in volo che io sono già vicina: sono bellissimi, eleganti e non hanno fretta di allontanarsi.

Non so se sono io che non sono più abituata ma mi sembra che la natura sia esplosa e che non sia mai stata così traboccante come ora.

Gli alberi sono carichi di fiori, le acacie hanno addirittura i rami abbassati dal peso dei fiori e i cespugli bassi di sambuco sono avvolti da corolle bianche che li rivestono.

In mezzo a tutto questo bianco fanno capolino piccoli fiori violetti che ondeggiano delicati nel vento.

I merli bisticciano, con un suono acuto ma armonioso e alle mie spalle risuona ritmico il cuculo che accompagna il mio oscillare lento.

Devo impormi di andare piano, di rallentare, ma tutto quello che vedono i miei occhi è incantevole ed è come se lo vedessi per la prima volta.

Il fiume ha poca acqua ma è incredibilmente pulita e cristallina, in tanti anni non l’avevo mai vista così limpida ed il suono del suo gorgogliare si unisce a tutte le altre note di questa melodia.

Questa è la playlist più bella che potessi avere ed è davvero RINASCITA.

I miei occhi si offuscano, forse i pioppi o i pollini mi danno problemi.

Porto una mano al volto e mi accorgo che sono lacrime che scendono e che mi appannano la vista, lacrime di emozione e gioia, lacrime che portano via tutta la negatività di questi mesi, i problemi, le paure…

E proprio ora il sole si affaccia in mezzo al prato, tra i rami dei noci in lontananza e mi saluta ed io, ancora una volta oggi, sono grata.

E corro, corro, anche sulla salita ed arrivo alla chiesa dove la natura la ammiro dall’alto ed i miei amati monti fanno da cornice in lontananza e sono come una promessa, un arrivederci.

Ora posso rientrare, ancora giù attraverso i vicoli del paese, lungo la via sterrata nei campi. Qualche persona si è svegliata e passeggia con il cane, non sono più sola, la magia è cessata.

Rientro a casa camminando, oggi è stato intenso, il passo è incerto, non vorrebbe abbandonare il vortice di emozioni ma non posso attardarmi.

Ora il sole è più alto, un leggero venticello muove l’erba alta e le fronde e alza i fiocchi dei pioppi e fa cadere i fiori di acacia e non mi importa dell’allergia, alzo le braccia e accolgo tutto l’incanto.

Grazie.

Tutto questo bianco non poteva che ispirarmi un dolce.

Bianco per l’appunto e fresco, profumato e agrumato.

E perché non una mousse?

Certo una mousse a modo mio: senza glutine ma soprattutto senza panna, senza uova e senza nessun tipo di latticini.

Una mousse senza lattosio fatta solo di sapore e di sofficità.

Come il vento e fiori che mi hanno avvolta..

Ha un sapore molto intenso di limone poiché non ha nulla che lo mitighi come nelle mousse tradizionali con la panna o i bianchi d’uovo.

Ricorda molto un sorbetto non ghiacciato e vorrei provare a congelarlo e se esce buono vi farò sapere!

mousse al limone senza panna

INGREDIENTI

130 grammi di aquafaba (l’acqua di cottura dei ceci, anche quelli in lattina)

140 grammi di zucchero

150 grammi di succo di limone

1 grammo di agar agar

1 grammo di xantano

mousse al limone senza latte

 

Mettete tutto a bollire per circa tre minuti e successivamente montate con le fruste elettriche fino a che la mousse non è spumosa e la temperatura si è abbassata di molto.

Ci vorranno circa 10 minuti.

Con una tasca da pasticcere riempite delle coppette o dei flute e decorate a piacere.

Riporre in frigo per due o tre ore.

Consumare subito.

Purtroppo va consumata nell’arco di una giornata poiché la mousse tende a fare del liquido sul fondo se consumata dopo 12 ore.

mousse senza uova e senza panna

Hai voglia di dare un’occhiata ad altre mousse?

Clicca sul titolo e trova quella che fa per te!

mousse senza lattosio e senza glutine

Mousse di melone vegana

Muosse senza uova e senza latte

Mousse di limone e mirtilli

Mousse al caffè senza uova e senza latticini

 Mousse al Caffè

Fammi sapere che sei passato a trovarmi...lascia un commento e dì la tua!!!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: